danza afro

Danza Afro

La danza africana ha origini ancestrali che si perdono nella notte dei tempi e dei ricordi. Le sue caratteristiche basiche sono il contatto con il suolo e l'appoggio del piede, la modulazione di vibrazione, ondulazioni e salti che partano da questo contatto e il rapporto interdipendente con la musica. Al Baobab la danza proposta parte dalla conoscenza della tradizione dell'Africa Sub Sahariana del West, l'ex Impero Mandingo, con influenze pedagogiche occidentali e una visione coreografica personale.

Davide Simonetta

Percussioni Africane - Djembe e Tamburi Bassi

 

Nato nella provincia di Como, Davide Simonetta inizia a studiare musica in prima elementare seguendo il complesso bandistico del paese diretto da Ernesto Pozzoli nella sezione fiati suonando il Basso Tuba. Avendo avuto una buona e solida base nell'apprendimento della musica, all'eta di diciassette anni, inizia a studiare percussioni stimolato anche dal fratello Luca ( ai tempi percussionista del gruppo"Area Folck") e dal primo momento che apprende una poliritmia africana parte una passione sfrenata che lo porta a seguire maestri provenienti da tutti gli angoli del mondo, ma uno in particolare diventa il suo Maestro ufficiale, Seydou Dao (Burkina Faso).

Giulia Ceolin

Danza Afro

 

 

Nata nel 1983 a Monfalcone (GO), comincia la sua formazione in danza a tre anni con ginnastica ritmica, jazz, hip hop e danza classica.

Nel 2000 in Irlanda incontra per la prima volta la danza africana e nello stesso anno comincia la formazione in questa disciplina.

Gloria Santella

Danza Afro

 

 

Scopre e s’innamora della danza africana nel 1993 con Doloretta Atzei è nel 1995 si trasferisce a Milano dove continua a studiare danza afro e afrocubana con Franca Aimone.

Nel 1999 segue i corsi a Torino con Katina Genero, pioniera insieme a suo fratello Bruno Genero della danza africana in Italia.

Orari

 

ORARIO ANNO ACCADEMICO 2018/2019 

 

 

ingrandisci 

Percussioni Africane

Con il corso di percussioni si intende avere un approccio alla cultura africana partendo dalla parte della musica tradizionale (che sia semplice o complessa) che trasporta tutta una serie di"informazioni"che fanno parte di un patrimonio di grandissimi contenuti.